Aneddoti classici (3)


 
Laide.
Laide era una famosa cortigiana di Corinto, particolarmente ricercata dai più noti filosofi. Un giorno costei si trovò a partecipare ad un convivio, durante il quale si venne a parlare della saggezza dei filosofi. Laide, ad un certo punto, disse:
"Non credo a questa gran saggezza. E’ vero che io non conosco la filosofia, nè ho letto i loro libri, ma sarebbe bene che voi vedeste questi famosi filosofi mentre sono con me da soli".
 
 
Demostene.
A chi lo rimproverava di essere fuggito ignominiosamente durante la battaglia di Cheronea, Demostene replicò: "Vi sfugge la circostanza che soltanto chi si è posto in salvo potrà combattere un’altra volta".
 
 
Callimaco.
Callimaco giudicava dal peso il valore di un libro e soleva dire: "Più un libro è grosso, più sciocchezze contiene".
 
 
Agesilao.
Si presentarono ad Agesilao, Re di Sparta, alcuni suoi soldati, ricoperti di ferite loro inflitte dal nemico, i quali le mostrarono vantandosi di non aver mai voltato le spalle ai nemici. Il Re esclamò: "Preferirei avere al mio servizio chi vi ha ridotto in questo stato pietoso".
 
 
Dionisio il Vecchio.
Durante una udienza pubblica, un tizio disse ad alta voce a Dionisio il Vecchio, tiranno di Siracusa: "Se mi darai un talento d’oro, ti svelerò un segreto: il nome di chi sta cospirando contro di te".
All’invito di Dionisio, il tale gli bisbigliò nell’orecchio: "Dammi il talento d’oro, perché non c’è alcun segreto; ma ora tutti avranno paura di essere scoperti e nessuno cospirerà contro di te".
Dionisio apprezzò l’idea e diede pubblicamente all’uomo il talento d’oro.
 
 
Gallieno.
Un tizio vendette alla moglie dell’imperatore Gallieno alcuni gioielli falsi. Gallieno ordinò che fosse dato in pasto ai leoni, ma, dopo qualche tempo, al momento dell’esecuzione, di fronte al mercante terrorizzato si presentò non un leone, ma un cappone.
Agli spettatori, scontenti per il "mancato spettacolo", un araldo riferì che questa era la punizione inflitta dall’imperatore "Perché chi inganna gli altri, deve essere a sua volta ingannato".
 
 
 
 
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: